giovedì 26 gennaio 2012

Arte Fiera 2012


Blog consiglia…

Diamo inizio alle danze. Eccomi qui. 
È già Gennaio e come sempre sta per arrivare ArteFiera, la settimana piu affascinante e divertente dell’anno. Anche quest’anno non si sono fatti attendere i problemi e gli imprevisti. Mancava solo il blocco totale dei trasporti e cosi mi ritrovo, ad un giorno dall’inaugurazione di una mostra, sul treno per Napoli a recuperare due opere. La febbre artistica è arrivata a 39 ma barcollo ma non mollo. Fiato alle trombe, che sia un’arte fiera incredibile.
Per questa occassione ecco alcuni consigli della amica Marta Gabriele e alcuni eventi ai quali non potete mancare se passate sotto le due torri. Buon divertimento

domenica 15 gennaio 2012

Specchio, specchio delle mie brame chi se la rasa nel mio reame?


Siamo figlie degli anni 70’ a ridosso con gli 80’, abbiamo vissuto i magici anni 90’ rivoluzionando la moda, l’arte, la tecnologia e non solo. La nostra prima televisione era Carosello bianco e nero, poi magicamente nel 77’ un po’di rivoluzioni studentesche di Bologna e un po’ di Guerre Stellari ed ecco che la tv è diventata a colori anche se solo per i ricchi. Da bambini giocavamo a nascondino e aspettavamo il gelataio che ogni giovedì veniva a casa a portarci il gelato per 200lire, guardavamo Bim Bum Bam e Bonolis era un ragazzino balbuziente che ci faceva tanta tenerezza. Da bambini i nostri giocattoli erano la terra, la sabbia, i tappi trovati in giro e la natura.

venerdì 6 gennaio 2012

Donne in rinascita di Jack Folla



AspassoconBlue incontra la filosofia di Jack Folla.

Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita. Quando si rimette in piedi, dopo la catastrofe, dopo la caduta, che uno dice…è finita. No. Finita mai, per una donna. Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole. Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina antiuomo che ti fa la morte o la malattia. Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l'esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina hai un esame peggio che a scuola….Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà, deciderai se sei all'altezza o se ti devi condannare.