mercoledì 19 dicembre 2012

Buon compleanno Pirottines

 
Le Pirottines alle prese con il matterello e le formine

Interno di Ca-Shin


È passato un anno. Il primo insieme. Dodici puntate, che poi sono dieci perché in estate un pò abbiamo saltato, in cui abbiamo condiviso sapori e saperi. Abbiamo iniziato esattamente il 19 Dicembre 2011 con la ricetta dei Sablét Bretoni. Ricordo la nostra smania in attesa che si avverasse il nostro sogno, mio e di Bebe, dal suo blog ApranzoconBea datato 14 dicembre 2011 leggevo cosi: “un club di cuciniere e cucinieri, di appassionati di confezioni mangione e di arte. Lo fondo con Blue, di Aspassoconblue, per condividere con tante (speriamo) persone, le nostre passioni. Dove io insegnerò a fare i biscotti, la Jessica di Uh La La i pacchettini per biscotti e Blue ci presenterà suggestioni dal mondo dell'arte e del cibo. Insomma, nasce il Club de Pirottines”.


Piccole formine crescono, ecco il biscotto più alternativo della serata. Una casetta, proprio come CaShin che ci ha ospitato sui colli bolognesi. Questo è il biscotto bretone di un nuovo pirottino, un maschio...

Tutto è nato da qui, dall’idea di due amiche che in questo anno hanno condiviso tante esperienze e hanno saputo fortificare la loro amicizia, dall’amore per la vita, la cucina e l’arte. I sogni si avverano sempre basta andarseli a prendere e oggi a distanza di 365 giorni siamo sempre noi due, io e Bebe, insieme ad altre decine e decine di appassionate che come noi non mollano e hanno ben chiaro che nella vita devono vincere le passion.
Questa sera il club ritorna a fare i biscotti, quelli bretoni. Questa notte, ospitati da Ca-Shin, situato sui colli bolognesi, abbiamo alzato i bicchieri e brindato ai maestri che si sono succeduti nelle lezioni pirottinesche. In ordine sparso: Beatrice Calia, Pina Siotto, Riccardo Facchini, Marco Zaccaria, Aurora Mazzucchelli, Maria Del Conte, UnoCookBook, Maurizio Ranucci, Benedetta Cucci.

Formine grintose e anche un po aggressive

                                                                                        Pirottines all'opera

Le pirottines sono una realtà a parte, sono anarchiche e indisciplinate ma a noi piacciono tanto cosi.

5 commenti:

  1. Che dispiacere non esserci stata questa sera =(
    casini vari, lavoro e un funerale oggi, non me la sono sentita di venire su, ma vi ho pensate ogni istante.

    RispondiElimina
  2. Che posso dire se non W le Pirottines? e grazie sempre a te Simo e alla Bebe per aver creato un gruppo così speciale!
    grazie per il tuo post e questa carrellata di fotografie da cui traspaiono le emozioni che avete provato ieri sera, ma che si provano ad ogni pirottinata.. per cui alla prossima!
    bacioni e tantissimi auguri di Buon Natale e Felice 2013!
    Francy

    RispondiElimina
  3. Mi mancate da morire, girlssss!!!!! <3
    Soprattutto tu, tesoro bello! Un bacio grande grande e spero di rivederti presto...anche per un caffettino! :)

    LiDì

    www.fashiondeliz.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. che roba! sempre sempre un mistero questa luce pirottina, che m'illumina d'immenso.
    la Vero e la Francy mancavano assolutamente. Ma anche l'Arianna e l'Anna e la Luisa e la Iole. soppa! un bacio e buon natale ragazze:))) un cuoricino per te bella Simo:)

    RispondiElimina
  5. che forza, brave, buon Natale, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina