lunedì 13 agosto 2012

Amore, biscotti e torte da credenza


Ognuno di noi ha una memoria. Una memoria spesso legata a ricordi dell’infanzia, alle corse sull’aia, al nascondino tra le casette piccole del paesello d’origine, al profumo dei biscotti che il fornaio sfornava puntualmente la mattina durante il mercato. A noi quei ricordi piacciono. Ci fanno stare bene. Ci ricordano che siamo stati bambini e in un attimo dimentichiamo lo stress della vita moderna, del lavoro e dei troppi problemi che attanagliano la nostra esistenza. Non c’è nulla di meglio che prendersi un attimo per sé e sedersi ad annusare i ricordi che piano piano riaffiorano, nulla è più terapeutico come il pensiero dei momenti gioiosi dell’infanzia in cui tutto era da scoprire, dove il sole era sempre splendente e dove bastava un attimo per essere felici.


C’è un posto, a Cesenatico, in cui il tempo si è fermato. Dove si può respirare a pieni polmoni, da ogni angolo della piazzetta dietro la pescheria, il profumo del biscotto appena fatto. Il giardino dei sapori perduti è un piccolo negozio pieno di dolcezze e amore, dove si producono biscotti caldi e torte da credenza, ma anche torte salate, conserve, marmellate, spianate, liquori coi fiocchi e lunghe risate annaffiate d’Albana. (Da sorseggiare rigorosamente davanti all’ingresso, al tavolone, mangiando un biscotto al cocco a forma di cuore). Il Giardino dei sapori perduti è a conduzione famigliare. Ad accogliervi la giovanissima Maria Sole, figlia di Paolo, il proprietario che da dietro le quinte crea sogni in 35 mq di pura passione. Questo posticino delizioso, in cui i dolci sono riposti su vecchie credenze tipiche delle case di campagna, in cui ogni cosa sembra farci tornare in dietro nel tempo, dove le torte sono poggiate su centrini bianchi, si creano occasioni di incontro, gli amici si ritrovano di fronte alla vetrina per assaggiare un biscotto al miele e vanno a casa con un sorriso. Ritrovarsi è obbligatorio. Nel Giardino dei sapori perduti ci si ri-trova tra cascate di gerani rosa, profumo dei fiori di acacia, mercatino dei contadini e un salottino sulla piazza, fra le "vecchie conserve del ghiaccio". In questo Eden olfattivo e gustativo ri-scopri il gusto di casa, del paese e dell’amore che, come pensa Blue, ha sempre un pò a che fare con la cucina.



Il biscotto al cocco a forma di cuore



Le torte da credenza


Paolo che racconta la storia dell'apertura di un sogno


Il Giardino dei Sapori Perduti
P.zza Fiorentini, 10 Cesenatico
Katia, Paolo 339 4987695
Negozio 0547 82507
ilgiardinideisapori@libero.it




2 commenti:

  1. Cercatrice di ricordi ...

    Un sorriso, A.

    RispondiElimina
  2. I ricordi sono speciali

    tvtb mia cara Antonia

    RispondiElimina