martedì 28 giugno 2011

Donne sull’orlo di una crisi d’età

Vent’anni fa mi guardavo allo specchio e vedevo una ragazzina piena di sogni e speranze, una mela acerba assetata di esperienze e desiderosa di crescere, conoscere il mondo e assaggiare avidamente tutti i frutti esotici a me sconosciuti. Sognavo di viaggiare in lungo e in largo, avere mille maschi da baciare e osservare le città con gli occhi di un’esploratrice. Vent’anni fa avevo i seni grandi e i capezzoli sempre turgidi per l’emozione e ogni cosa mi sembrava piena di vitalità, ogni uomo incontrato sul mio cammino era come una pietanza da provare, un cocktail da sorseggiare o una spezia che avrebbe completato e stuzzicato il mio palato.



sabato 25 giugno 2011

Eco-Biennale










E finalmente dopo due anni d’attesa è arrivato il momento della tanto amata Biennale di Venezia, l’evento più importante per le nuove tendenze dell’arte contemporanea. I tre giorni dedicati agli addetti ai lavori e alla stampa sono il sogno di ogni ragazza che pensi anche solo lontanamente di essere un po’ fashion, alla moda e naturalmente di capirne qualcosa in materia d’arte e affini. Io dal canto mio mi armo di taccuino e penna Bic, riempio la shopping tigrata di cambi per tutte le feste da paura e stilo il programma dei vernissage stando ben attenta a non dimenticare nessun invito, soprattutto quello dell’ingresso ai Giardini/Arsenale e quello dell’apertura di Round the Clock alla Thetis.









venerdì 24 giugno 2011

Impatto Zero

Amici vi volevo ricordare che AspassoconBlue è un blog a impatto zero ed è molto importante che molti di voi lo siano.

Cosa vuol dire essere “carbon neutral” ?
E’ il sogno dell’ecologia e significa eliminare l’anidride carbonica che si produce. 
Come? Piantando alberi nel mondo!


lunedì 20 giugno 2011

Soddisfatti o Rimborsati

Dopo un po' comprenderai la sottile differenza fra stringere una mano e incatenare un'anima, e comprenderai che amore non significa dipendenza e che compagnia non significa sicurezza. Incomincerai a comprendere che i baci non sono contratti e i doni non sono promesse, e incomincerai ad accettare le sconfitte a testa alta e con gli occhi bene aperti, con la compostezza di un adulto e non con il dolore di un bimbo, e imparerai a tracciare la strada sull'oggi, perché il terreno del domani è troppo incerto per essere pianificato. Dopo un po' comprenderai che perfino il sole può bruciare se ne prendi troppo. Allora cura il tuo giardino e abbellisci la tua anima senza aspettare che qualcuno ti regali dei fiori. E imparerai che puoi veramente farcela... Che sei veramente forte, e che tu vali veramente molto.                                                      Veronica A. Shoffstall


E così ti svegli una mattina che tutto è cambiato, il mondo intorno a te non gira più e il profumo di caffé che prima si diffondeva nella tua casetta è magicamente scomparso, i toast giganti al prosciutto non emanano più l’odore di bruciato e il succo di frutta alla pesca non sporca più i tuoi bicchieri con i cuoricini rossi. Ti rendi conto che al tuo fianco non c’è più nessuno e che da oggi in poi cambierai completamente la tua vita, modificherai il modo di pensare, di vestire, il colore dei tuoi capelli per coprire i bianchi stressati e soprattutto snaturerai il tuo modo di amare perché quello che hai fatto fino ad ora non ti è servito per tenerti vicino l’uomo che amavi.

giovedì 16 giugno 2011

Giovani chef amano. Arte cucina e sesso nella pentola della vita.


In una città come la nostra, dove spuntano locali come fossero funghi, dove il vasto assortimento rende difficile la scelta perché la buona cucina sta alla base della cultura bolognese e il mangiar bene rappresenta uno dei punti cardini della qualità della nostra amata vita, io sono sempre alla ricerca spasmodica di un posticino nuovo che rispecchi i miei canoni caratteriali.  Sfoglio pagine internet con recensioni di neonati localini che propongono sfiziosità a buon prezzo, la varietà è sconfinata, da chi prepara succulenti centrifugati di frutta fresca e biologica, a chi fa dell’insalata il cavallo di battaglia, a chi il pesce migliore non sta solo a Milano e chi a cocktail ricercati affianca meravigliosi piattini finger food che rallegrano i palati più esigenti.


sabato 11 giugno 2011

Bacio, l’ABC dell'amore.

Se è vero che una notte d'amore magica inizia e finisce con un bacio allora è altrettanto vero che il bacio è il termometro della nostra passione, del nostro modo di rapportarci con l’altro e del nostro fare l’amore. È un campanello dell’ultimo piano che suona dolcemente per sapere se all’interrato apre qualcuno, è la pausa pranzo prolungata che passando dall’aperitivo arriva alla cena e a volte si spinge oltre. Il bacio è la nostra virgola sentimentale, il primo passo per amare e per capire se si è amati se pur per pochi attimi. Questo gesto cosi naturale è talmente tanto intimo che ogni volta che ci succede sembra farci dimenticare che il mondo continua ad andare avanti e noi siamo li a dimenare le nostre bocche e le nostre lingue ardenti e indaffarate, questo meraviglioso momento che non vorresti finisse mai anticipa con un brivido che sale imperioso e prepotente ciò che poi ti farà rotolare tra le coperte di fresco cotone rosso e tra cuscini di piuma morbida e accogliente.

domenica 5 giugno 2011

Ferragni/Torres/AspassoconBlue


Ogni tanto bisogna pur essere alla moda e seguire le tendenze, si devono frequentare le feste chic e i luoghi In della città, ci si deve far vedere ricordando agli altri che la tua scrivania non è l’unico territorio che frequenti e che il tuo sedere, a forza di stare appiccicato alla sedia, non si è trasformato in un colossale e gigantesco budino alla crema chantilly. Al contrario conservi ancora quella linea perfetta e filiforme di quando avevi 18anni, le tue braccia non hanno la cellulite a penzoloni e le zampe di gallina le hai lasciate attaccate alla faccia dell’ultima cretina che ti ha chiesto con aria spocchiosa quanti anni avevi pensando di coglierti impreparata al lancio della “artiglio”. S’incavolino pure tutte quelle bamboline che vanno in palestra 3 ore al giorno con risultati ottimi, beh io la odio, è solo un luogo puzzolente e pieno di gonfi celebrolesi impegnati nell’impresa di far crescere muscoli sfogando lo sforzo con i loro urli abominevoli. Per tenermi in forma io leggo, penso e al massimo tra una pausa e l’altra corro o faccio Yoga che mi sembra più consono al mio modus vivendi.