martedì 8 novembre 2011

L'alcova non consumata



A me la notte porta consiglio. Mi giro e rigiro nell’alcova dell’amore mai consumato, mi alzo, accendo la luce, leggo storie di sesso sfrenato senza mai adoperarmi per farne, di buon sesso, guardo il mio chihuahua, la accarezzo, controllo se ancora ho il mascara sulle ciglia e alla fine, come sempre, mi giro dal lato destro del comodino, prendo il mio Mac bianco e lo accendo.
È questo l’unico orgasmo che ho da un anno e mezzo, il poter essere libera di scrivere nel bel mezzo della notte è il mio più intenso piacere.  Potermi concedere quando voglio a lui mi da soddisfazione, non mi stanca e al termine delle 3000battute solite ne risulto pure appagata. Questa notte un sound da discotecara farneticante accompagna il ticchettio rapido dei polpastrelli sui tasti “Mark Knight | Devil Walking”. Ogni tanto un sussulto o un’alzata di mano giocano a fare dondolio, avrò forse voglia di andare a ballare o magari semplicemente dovrei affaticarmi un pò o trovare qualcuno che mi stanchi e arruffi queste lenzuola poco consumate. Ho sempre pensato che a essere troppo sante non si va da nessuna parte, ma ahimé, ultimamente, di voglia di relazionarmi con il sesso opposto non ne ho proprio voglia. Io li amo, gli uomini. Ma non amo tutto quello che ruota intorno a loro. Non ho voglia di uscire a cena, accennare sguardi, fare la civetta, mettermi i tacchi anche la sera, come se il giorno portassi sempre e solo le Converse!. Non mi va di farmi la ceretta, arricciarmi i capelli, scegliere l’abito, sistemarmi le unghie, o avere le farfalle nello stomaco alle 20,45 prima del suono del campanello che ti annuncia il suo ufficiale arrivo nella tua vita.


Si è vero che li amo, gli uomini, ma posso stare anche senza di loro. ALMENO PER UN ALTRO Po’.
Mentre preparo la tisana miele e vaniglia rifletto e penso al perché ogni notte mi si attanaglia il cervello con qualche pensiero strano, possibile che io non sia in grado di dormire serena, senza rammentare ciò che mi ha raccontato un’amica, o magari ciò che ho sentito al bar a proposito delle relazioni, dei matrimoni o dei fidanzati fedifraghi.
Io non sono in grado e allora snocciolo le parole che ho sentito e che mi hanno lasciato sconcertata ma divertita o sorpresa sul come noi donnine siamo credulone e anche tanto ma tanto buone . NON io.
Le esperienze ascoltate aiutano sempre a non fare gli stessi errori e io lo so bene che con gli uomini sposati non si deve nemmeno parlare. Lo dico sempre che fidanzati, sposati o con figli non fanno per me. Tanto ti raccontano sempre le stesse cose, hanno una sorta di manuale che portano custodito entro al portafoglio, quando, il Venerdi sera, lasciano a casa la moglie e vanno a caccia di single speranzose di trovare per caso l’uomo dei sogni. Allora al tavolo dei cocktail bar si fanno chiacchere languide con occhioni lucidi. Questi maschietti a caccia di regine della branda hanno clichè definiti.

–“Sai tu mi piaci tanto” Che novità.
–“Sono sposato da quindici anni e ho due figli ma dormo sul divano ormai da tanto”.  Guarda caso il figlio più piccolo ha poco piu di tre mesi e non si capisce come sia arrivato visto che sei così in crisi con tua moglie.

–“Sai vorrei una donna come te, la mia compagna è come una sorella”. Beh certo! Infatti il fine settimana spegni il cellulare perché tua sorella odia sentire il continuo suono delle tue telefonate, VERO!

–“Credimi io non penso altri che a te” MMM ma la smetti di raccontare cavolate, perché allora quando ti chiamo non rispondi al telefono o se rispondi lo fai con la voce bassa, come se nessuno ti dovesse sentire. Ma non avevi detto che dormivi sul divano?

–“Vorrei portarti a cena ma posso vederti solo dopo mezzanotte perché devo mettere a letto i bambini altrimenti piangono fino all’alba”. Ah ecco, questa mi mancava. I bambini, si infatti, non possiamo mangiare fuori o prendere un aperitivo per questo, non perché tua moglie non sa che al fianco ha un mostro sporcaccione che va a caccia di ragazzine giovani per sentirsi ancora in pista.

Care amiche, la vogliamo smettere di accontentarci, single è bello come lo è essere impegnate ma con un uomo vero e serio. Io sto con le donne in solidarietà, io sto con le donne che hanno dei valori e che amano incondizionatamente uomini che le ricambiano.

AspassoconBlue storie di una single che andando in giro per la città riuscirà a re-incontrare l’amore della sua vita.

10 commenti:

  1. Cara Blue,
    questa volta mi sa che ti beccherai un bel po' di bacchettate:
    tu stai con le donne e compagne che hanno un uomo che le ricambia, dici, donne che hanno dei valori prosegui...
    Perché le cosidette "seconde" i valori non li hanno?
    stai attenta.
    Ti dico di si e hanno anche una grande pazienza e un amore altrettanto grande per quell'uomo che non è libero ma che loro amano lo stesso ed è proprio perché non si accontentano di un altro uomo a caso che vivono come boccate d'aria quelle ore ritagliate con lui.
    esistono tanti uomini che non sono per forza cosi come li dipingi tu, che sicuramente saranno falsi traditori e molto egoisti ma a volte ci si ritrova nelle situazioni e i sentimenti non si scelgono.
    poi si va avanti ed è giusto e sacrosanto cercare un compagno libero che ci ricambi. Ma avere dei valori non c'entra nulla con l'amore che ci tocca in sorte.

    ti leggo sempre
    tua

    diana

    www.dianaprincebeauty.com

    RispondiElimina
  2. Cara Diana,

    Attendevo questo tuo post. Mentre battevo sui tasti pensavo un po anche a te. é vero sono stata poco lucida nel dichiarare che io sto con le mogli e le compagne. Ma nella parola compagna caro amore mio, tu fai parte. Io prima di tutto sto con le donne. Sto con quelle che hanno i sentimenti sinceri, puri, che amano e soffrono in silenzio. A volte nemmeno tanto in silenzio. Non volevo dire che le seconde non hanno valori, questo mai. So che donna sei e so quanto ami.

    correggo il tiro . ti amo

    sempre Blue

    RispondiElimina
  3. Io sono una piccola eccezione che conferma la regola e so ke sono politicamente scorretta, il mio Lui era di un' altra e io me lo sono preso, rubato, tenuto tutto x me. La sensazione di trasgressione, di essere scoperti, cercarsi,non poter telefonare, e poi rivedersi è bellissimo. E se l'oggetto dei tuoi desideri diventa Tuo, è come vincere al lotto, è come ottenere quello che non potevi avere, è non più nascondersi, è essere una coppia. Credo che sia la sensazione più bella del mondo. Sarà stata la mia incoscienza dei 23 anni, la mia morale diceva NO, ma il corpo diceva SI SI SI..!
    Credo che questa sia solo una storia a lieto fine, ma la maggior parte degli uomini sposati sono solo dei bluff. E dico fermamente No ai tradimenti, ma se uno tradisce non è più innamorato. ;-) so che la mia testimonianza è discutibile

    RispondiElimina
  4. Mi piace la frase di Diana : L'amore che ci tocca in sorte.

    E' vero, L'AMORE NON SI SCEGLIE. Arriva.

    E a me era arriavto lui, che era di un'altra. E io di un'altro. Un incontro di box a 4 mani.

    www.barbienonsposaken.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. ma per cortesia!!!! le amanti hanno dei valori?quali?!!l amore arriva ..ma andiamo ....la vita non è un film la vita è reale ..quando un uomo impegnato ti cerca la frase da dire è no grazie.il mondo è pieno di uomini non impegnati.fa gola avere quello di un'altra, che è a casa con i figli che lo aspetta. ( inutile dire che l uomo è una pena....) ricordatevi ...che un domani potreste esserci voi tra le cornute compagne a casa...TUTTO TORNA INDIETRO !!!!!

    RispondiElimina
  6. Molte siamo state compagne, alcune compagne nascoste per un pezzo di strada. Tutte siamo e resteremo donne.

    RispondiElimina
  7. caro anonimo se tutto torna indietro spero anke la tua indisponenza! non è sempre tutto bianco o nero, l'amore ha tante sfumature. Credi ke se tra due persone scatta un colpo di fulmine la prima cosa ke si chiedono è hai un altra?no grazie! La conoscenza può partire anke se si è impegnati.. E se scatta la scintilla? Che si fa? Si dice no all'amore per morale? Se scatta il colpo di fulmine o si cerca un avventura vuol dire che il rapporto non va più e allora inutile tenertelo un uomo così!

    RispondiElimina
  8. preferisco non dire se mi piace di più essere single oppure avere un rapporto serio(il mio testosterone preme troppo sui miei neuroni in questi giorni!),ma condivido l'idea di rendere invisibili le persone già impegnate.Le metto sotto un mantello invisibile tipo Harry Potter.
    E i clichè degli uomini sono come quelle volte in cui io parlo con qualche ragazza e dopo 5 minuti mi accorgo che dietro quegli occhioni dolci non c'è nulla;ogni sesso ha le sue croci.

    RispondiElimina
  9. ecco, non potevo scegliere post "peggiore" per ricominciare a leggerti...

    quindi mi limito a salutarti.. che stando al periodo che attraverso dovrebbe riuscirmi, ma non vado oltre o sbaglierei qualcosa

    RispondiElimina
  10. Mi accodo al commento di Eva, e sposo in pieno questo piccolo, delicato, ironico manuale. Perché se li riconosci li eviti. Come la peste!!

    Ti abbraccio.

    Antonia.

    RispondiElimina