domenica 2 ottobre 2011

Io, me e la mia gemellina...


Io sono proprio una Gemellina fatta con lo stampo. Creativa, isterica, lunatica, sorridente, poliedrica, sempre in corsa con il tempo, amante del rischio, investigatrice di emozioni, incauta e fine quanto basta a non apparire maleducata. Decisa, irruenta, impaziente, un’esteta al momento giusto anche se ho smesso di essere bella per lasciare spazio all’intelligenza. Sono sicuramente spocchiosa con chi mi fa perdere tempo, mite con chi mi da fiducia e indulgente con chi dimostra di essere sincero. Non conosco il significato della parola invidia, non essendomi stato insegnato e nemmeno quello della parola bugia, non le dico, non le tollero e ancor meno tollero chi ne racconta per apparire ciò che non è o per nascondere la propria mera esistenza. Sto con chi è giusto, leale e sincero, con chi ha passione, amore e sentimenti. Sto con la giustizia, con la parità dei diritti, con chi pensa che il mondo sia tanto a destra quanto a sinistra e perchè no palla al centro, con chi non discrimina, con chi ama in modo incondizionato e lotta contro l’omofobia, sto con chi rispetta le idee altrui e fa valere le proprie ricordando che la libertà personale finisce dove inizia quella di un altro individuo.
Adoro la libertà di pensiero, di parola, di scrittura, di mentalità, di genere, di sapere e di conoscenza, quella libertà che è anche emancipazione, indipendenza, autonomia e consapevolezza di ciò che si è e di ciò che si vuole. Amo l’arte e la cucina, insieme a tutto ciò che mi fa sentire viva creando un connubio tra discipline e aprendo uno squarcio nel mio futuro e nella visione poliedrica della mia vita.

Al passo coi tempi mi immergo nella mia amabile città, la vedo cambiare, crescere e modificarsi e mi accorgo ogni giorno che passa, che io sto qui a correre con lei, a intessere rapporti e relazioni, incurante di come anche dentro di me sia iniziato l’atteso cambiamento, il sudato rinnovamento, il tanto agognato progresso. E cosi mi ritrovo a pensare, come sempre, a ciò che succede a rededor de mi vida , alle reazioni delle persone, agli atteggiamenti, alle fughe dal passato che spesso non servono a creare un ottimo futuro. Mi diverto ad osservare e nella bramosia dell’osservabile, l’oggetto osservato, spesso pare inosservabile in quanto spoglio di quelle caratteristiche di base di cui un essere necessità per rilasciare sensazioni. Ma se tu vai avanti, è obbligatorio che tutto il resto del pianeta stia al passo con te.? Perchè ho la sensazione che la mia velocità di crociera faccia mangiare polvere a molti? Perché parecchi vanno cosi a lumaca?

Ho capito che gli uomini vogliono una donna tranquilla, posata, invertebrata, sempliciotta, giovane quanto basta e di buona famiglia ma con un lavoro che non superi il loro, la esigono con due belle gambe e magari qualche stellina tatuata che fa molto trendy, la sognano che non parli ma che sia gelosissima, (li fa sentire ambiti) che stia al suo posto ma che sbuchi fuori dal cilindro con la voce da rana quando il momento è quello meno opportuno. La vorrebbero puttana ma la mamma poi si incazzerebbe, quindi meglio prendersela alla prime armi e che si imputtanisca lungo il cammino per poi scoprire che se la tromba tutto il villaggio– mannaggia a quella sua faccia da angioletto.

Ho capito che è meglio non sfidare le donne stupide, inutile perdere tempo, la natura ha dato loro una giusta vendetta non dotandole di cervello. Sarebbe sciocco pensare di vincere contro l’ignoranza, una donna intelligente ha già vinto contro tutto e tutti.

Ho capito che uscire senza carta di credito fa bene alla salute, ma non perché qualcuno ti offrirà da bere, ma perché guardando l’estratto conto ti sentirai piu leggera e potrai tirare un sospiro di sollievo.

Ho capito che alcuni uomini sono nati senza palle e preferiscono farti a pezzi piuttosto che affrontarti intera. Beh, come biasimarli, chi riuscirebbe ad affrontare una quasi 35enne con la lingua tagliente come la mia.

Ho capito che i matrimoni sono belli, se sono degli altri, come i figli, ma che la mia casa vuota ma piena di opere d’arte mi piace da morire. Non potrei mai sopportare un uomo che giudica e critica il nuovo posizionamento dei mobili o che ha da ridire sulla galleria di foto che ho scelto per l’ingresso.

Ho capito che la famiglia è la cosa più importante che abbiamo e che quando chiama, è li che dobbiamo correre.

Ho capito che le amiche sono le nostre reali anime gemelle e che mentre siamo in attesa del grande amore, solo loro possono sollevarti dal peso e dalla stanchezza della singletudine. È con le chiacchere nei bar davanti a caffettini macchiati o mentre mangi sushi che ci rendiamo conto che siamo fatte l’una per l’altra.

Ho capito, alla mia età, che i sogni si avverano sempre e come dice la mia amica Antonia, si avverano perché ce li andiamo a prendere.

Blue, Io me e la mia gemellina.

7 commenti:

  1. Sono passata per ringraziarti del MI PIACE sul contest di Zalando!
    Grazie di cuore :D
    Se hai tempo, ho pubblicato un post della mia prima intervista!
    Da te ripasso nel pomeriggio per leggerti! :D
    un bacio!

    RispondiElimina
  2. Io nella realtà ho una vera gemella e senza di essa non sarei quella che sono ora!
    La nostra gemella è dentro di noi, almeno è ciò che penso io.
    Niente è più facile e complicato di noi stesse,e niente può salvarci che noi stesse.
    A presto cara:)

    RispondiElimina
  3. bellissimo post e cmq adoro la tua ultima frase! "i sogni si avverano perchè ce li andiamo a prendere" assolutamente vera.
    buon inizio settimana :)
    p.s. ho cambiato il link al mio blog se ti va di passare è questo qui:
    somethingoranythingaboutm.blogspot.com
    M.

    RispondiElimina
  4. Estrosa,intelligente e caparbia come sempre, anche in questo post!
    Io sono un Acquario, un pò atipico per i canoni classici che gli atrologi gli donano,sarà forse per l'ascendente Toro...
    Ma tu,cara Blue, sei bellissima così come sei,fregatene del ritmo più o meno lento con cui procedono le lumachine intorno a te e continua a passo spedito sui tuoi tacchi 12 e conquista il mondo perchè quelle come te possono tutto!

    RispondiElimina
  5. questa frase..'Perchè ho la sensazione che la mia velocità di crociera faccia mangiare polvere a molti? Perché parecchi vanno cosi a lumaca?'
    la sento mia! a volte vorrei ke il mondo stia al mio passo, mentre lo vedo scorrere mooltoo lentamente....

    RispondiElimina
  6. noi non siamo di quelle che stanno al loro posto...perché siam sempre impegnate ad andarci a prendere i nostri sogni :) bebeconlemaniinpiada

    RispondiElimina
  7. La mia anima gemella è tale da quando avevamo 14 anni.
    Oggi ne abbiamo 33.
    Siamo figlie uniche, sorelle nell'anima, viviamo ormai in città diverse, ma tutte le sere, alle 22.30 circa ci raccontiamo la giornata al telefono.

    RispondiElimina