giovedì 8 settembre 2011

Regina di cuori al comando: La Miki


Negli anni 90’ quando si diceva divertimento si diceva Club, quando si pronunciava la parola Club si pensava al Kinki e quando si diceva Kinki allora subito, tutti, pensavano alla Miki. Chi non ha vissuto quei mitici anni non può immaginare che tempi incredibile erano quelli, cosa succedeva tra le mura della psichedelica “cantina” sotto le due torri, quanti personaggi arrivavano da ogni parte dello stivale, anni in cui si pensava già dalla domenica all’intappo da sfoggiare nel successivo week-end, in cui si faceva la corsa all’abito più bello all’acconciatura più eclettica, alla scarpa di tendenza. Tutto il mondo fashion, quello vero, era lì a fare la coda a spintoni per potere entrare nel più incredibile locale che la storia delle discoteche italiane abbia mai avuto.


Eravano in fila con i nostri John Galliano da collezione, con le cappe zebrate viste solo sulle sfilate parigine o milanesi, erano gli anni delle Super Elevator Court e delle Prostitute borchiate della giovane Vivienne Westwood, erano i tempi delle t-shirts dei gemelli (che poi non lo erano ma a noi piaceva pensare cosi) Dean e Dans che avevano creato il grandioso marchio Dsquared2, gli anni del primo Alexander McQueen, di Martin Margiela per quelle che erano più classiche, dei vestiti di Yohji Yamamoto… erano gli anni in cui l’abito non faceva il monaco ma noi da brave religiose dettavamo la moda ed eravamo il termometro del top dei top. Varcato il voltone di via Zamboni 1 scendevi le scale e li ad attenderti dall’alto del castello delle meraviglie, o all’ingresso del portone incantato c’era lei a staccarti il biglietto, la Miki.

La Miki alias Micaela Zanni, classe 65’ e bolognese puro sangue, è socia del Kinki Club (1989) con il fratello Beppe e l’ex marito Massimo sposato “per gioco” a Las Vegas nel 1991 mentre indossava un costume da bagno succinto che mostrava il seno prosperoso e le gambe perfette sopra un corpicino da invidia. La cerimonia fu effettuata nella stessa cappella in cui convogliò a nozze Barry White e consacrò questa unione che, se pur per divertimento, è rimasta nella memoria di tutte le persone che in quegli anni passavano dal magico Club. Ciò che lanciò in modo esponenziale questo locale fu la lungimiranza di Miki che a quei tempi riuscì a portare da Londra uno degli eventi più incredibili di tutto il vecchio continente, la festa del Kinki Gerlinky. Come dimenticarsi tutte quelle ore in cui increduli passavano davanti ai nostri occhi travestiti incredibili drags queen inimmaginabili sotto il sound della deejay Princess Julia e la direzione artistica della donna più travestito del XX secolo, Garlinda. Al Kinki ci siamo passati tutti, insieme alle stars, ai migliori deejay e a più grandi stilisti, abbiamo ballato fianco a fianco con personalità della letteratura come a cantanti di fama indiscussa, il Kinki è stato citato nel romanzo di Pier Vittorio Tondelli, “non ci resta che Hollywood” in quello della giovane e promettente Deborah Montagnani, su molte riviste di moda e di costume tra cui Vogue Australia e nel 1995, una foto scattata durante una serata, diventa la copertina del libro “Fluo” della scrittrice Isabella Santacroce. Non è un caso se, la Miki, donna dalle mille risorse, sempre perfetta ed elegante sia di giorno che di notte, sia una imperatrice di sentimenti e una queen of the hearth. 

Questa creatura elegante è sempre stata al passo con i tempi, tutti, anticipando le mode, facendo divertire la gente, trasformando in oro ciò che toccava, ha amato molto e lo dimostra il fatto che oltre alla passione nutrita per il lavoro anche le passioni amorose si sono succedute negli anni in cui amare era un punto di partenza che aveva come capolino il Kinki. Lei, che ha conosciuto il suo ex marito e il suo attuale compagno Francesco (dal 2001) proprio davanti alla cassa della discoteca, dall’alto della scaletta, di fianco a quella eclettica infermiera della Cindy, lei che con la sua leggendaria tuta di Versace Atelier ha conquistato di notte fino a far perdere la ragione e poi riconquistato di giorno con quello splendido tubino nero di Tarlazzi in stile Audrey Hepburn. La Miky; donna, fashion woman, amica, confidente, manager, signora, amante e compagna fedele.
La Miky, quinta essenza della femmina e nostra regina di cuori al comando.

Quanti anni hai e di che classe sei?
MZ_46 anni e sono del 65'
Di cosa ti occupi?
MZ_Divertimento, sono socia del Kinki Club.
Sei single/fidanzata/sposata/separata?
MZ_Fidanzata
Per te cos’è la felicità?
MZ_La felicità è sapersi accontentare gustandosi ciò che si ha, ma regalandosi ogni tanto delle emozioni forti
Sei felice?
MZ_Si
Hai mai amato? E se si in che modo?
MZ_Ho amato certo, di un amore totale, caparbio, testardo, ostinato, cocciuto, irragionevole, di un amore Assoluto.
E difficile amare e nascondere al mondo di saperlo fare?
MZ_Non so se si possa nascondere, sicuramente potrebbe essere molto doloroso
Qual è la tua ricetta dell’amore? 
MZ_SANGUE, LACRIME, SUDORE La tenacia paga, ma anche condivisione, gioia, passione e risate
E quale la tua opera d’arte preferita? e perchè è la tua preferita.
MZ_“Amore e Psiche” l’intero gruppo scultoreo di Canova, con una particolare predisposizione verso la scena del bacio che trovo assolutamente emozionante e piena di vita. Traspaiono sentimenti, passioni, desideri dai loro gesti e dal modo in cui si abbandonano l’uno nell’altro.


Cosa pensi dei rapporti/relazioni ai tempi di facebook?
MZ_Facebook è un grande strumento di comunicazione, ha i suoi lati positivi ma io preferisco sempre rapportarmi De Visu , guardare negli occhi e percepire delle sensazioni dalle persone e non con degli avatar
C'è un evento della tua vita che ti ha segnato in modo molto forte?
MZ_ Ho avuto una vita molto ricca sia di emozioni che di drammi, tutti mi sono serviti per acquisire l'equilibrio che credo di aver raggiuto.
Ti va di raccontarmi il tuo grande amore o quello che vorresti da un grande amore..?
MZ_Da un grande amore vorrei serenità e passione, colpi di scena ed emozioni, non necessariamente tutte positive, insomma, tendo ad un rapporto vivo, che ogni giorno ti coinvolga e che non sia mai scontato.











6 commenti:

  1. Non l'ho conosciuta, peccato, da cio' che ho letto dell'intervista, e' veramente una regina di cuori, peccato che donne cosi' ce ne sono poche in giro, forse sara' che hanno un orario diverso dal mio di andare in giro per il mondo.
    Ti saluto cara Blue.
    gaetano

    RispondiElimina
  2. Carissimo Gaetano, mi strappi sempre un bellissimo e sincero sorriso quando leggo i tuoi commenti..sei attento, puntuale e amo la freschezza con cui traspare il piacere della lettura. Grazie infinite...Miki è davvero una donna incredibile e ASSOLUTAMENTE una regina di cuori..
    ti abbraccio
    Blue

    RispondiElimina
  3. ke bello questo post! ci permette di conoscere una piccola parte di anima di queste specialissime regine di cuori!


    www.barbienonsposaken.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Buongiorno caraaaaa :D grazie per i commenti!! :*
    ripasso questo pome a leggere il tuo post!
    bacino!

    RispondiElimina
  5. tesoro partecipa al mio giveaway! passa da me!
    non puoi mancare..

    www.barbienonsposaken.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. scrivi divinamente.
    bel post <3 ... Mi hai fatto sentire parte di quel mondo.. l'hai descritto perfettamente. che meraviglia!

    RispondiElimina