lunedì 25 luglio 2011

L'amore ha i suoi comandamenti...

Spesso ripeto sottovoce
che si deve vivere di ricordi solo
quando mi sono rimasti pochi giorni.
Quello che è passato
è come se non ci fosse mai stato.
Il passato è un laccio che
stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il mio presente.
Il passato è solo fumo
di chi non ha vissuto.
Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il futuro
non sono realtà ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacchè non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante. 

Alda Merini






Report di un anno di cambiamenti, di pianti, di sorrisi forzati, di balli da sola nel salone di casa ascoltando Marta Sanchez. Report di un anno difficile sul punto di vista del cuore ma pieno di soddisfazioni di lavoro, e chi m’ammazza a me… chi ha la forza di spostare questa montagna che ha le radici ben salde e sa ciò che vuole dall’età di 8 anni, impossibile il caterpillar è in sua piena attività e non ha nessuna intenzione di smorzarsi.

Mi sembra di essere diventata grande solo ora, adesso che sono rimasta sul divano 365 giorni a pensare a ciò che stava succedendo, a buttare fazzolettini bagnati nel cestino e a scrivere senza mai fermarmi, sono diventata adulta a guardare la pioggia che scendeva mentre io battevo sui tasti bianchi ormai consumati per esorcizzare tutto il dolore che ancora mi porto dentro. Quale nuova Blue si affaccia alla finestra, oggi 25luglio2011, a guardare le rose fiorite del giardino della mia nuova casa, quale carattere è sviscerato da tutto questo tempo di tormento? I ricordi non ti abbandonano mai e stanotte a solo un giorno da questo stupido anniversario che mi ha mutata e reso il cammino tortuoso, mi sembra che tutto si sia fermato a quell’ora, a quel giorno in cui risuonano ancora nella mia testa le tue parole: “non ti amo più”.
Mi sono alzata come una furia e senza nemmeno pensare a ciò che stavo facendo mi sono rivestita e ho abbandonato il tuo letto, ho preso Blue e sono scappata da casa tua piangendo come un’adolescente. Coraggiosa e incredula me ne sono uscita dalla tua vita in silenzio ma a tutta velocità con la mia Smart j’adore Dior grigia, mettendo la musica a palla per non ascoltare il suono delle mie lacrime, mi sono allontanata da te perché non ho mai amato i sensi unici, tieniteli tu io ne faccio volentieri a meno.

Caduto il castello di cristallo in cui vivevo, pieno di amore di dolcezza e di rispetto, a culo la mia felicità, la serenità e la mia sensualità, a puttane la mia sicurezza, la mia decisione, il mio essere sempre una perfetta amante-amica-confidente. Largo a questa nuova persona che è nata dentro di me, che ha la forza di un guerriero e il coraggio di un leone, spazio a questa donna che vorrebbe gridarti ancora una volta che ti ha perdonato perché ti ama sempre e più di prima, avanti, mi dico ogni giorno, passerà la pioggia e presto si aprirà il cielo e vedrai la luce… ma intanto devo dirti certe cose o forse le devo dire più a me stessa per liberarmi da questa prigionia.

25 Luglio, nella storia ne sono successe di cose importanti e io agli eventi ciclici ci credo molto, chiamatemi pazza ma se a me è successo io voglio il perché e la giustificazione sempre, voglio i rimandi storici, quasi come dovessi giustificare a me stessa, quasi come se ogni cosa che passa sulla mia via dovesse per forza essere un prolungamento di un pezzo di vissuto che ricorderanno tutti. Ebbene allora.. si …ecco cos’è successo!!!

25 Luglio 1943_ “Il Gran Consiglio della notte tra il 24 e il 25 luglio del 1943 segna la caduta del Regime fascista per la mano stessa del suo organo superiore. Il Duce avrebbe potuto facilmente sciogliere il Gran Consiglio e annullarne la delibera. Non lo fece. Con un atto di encomiabile correttezza, quale suo uso, si recò dal Re per presentare le dimissioni dal Capo del Governo. A quel punto l'inaspettabile svolta…”

É del 25 Luglio 1998  il DECRETO LEGISLATIVO n. 286 _Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero.

Il 25 luglio 2005 mi sono laureata. 43°all’ombra, ore 16,15 del pomeriggio mentre nell’Aula Magna gremita di gente si applaudiva la proclamazione del mio 110 e lode e mentre io facevo la passerella trionfale con uno splendido abito di Roberto Cavalli color aragosta.

25 Luglio 2010 fine di una storia, come tante in fondo, con l’unica differenza che questa mi ha lasciato il segno.




Allora oggi fuori dalla prigione, guardando dall’esterno le sbarre che mi hanno tenuta detenuta cosi tanto tempo ripercorro ciò che è accaduto e alla fine mi rendo conto che ti avevo chiesto poche cose:

Io ti ho chiesto…
…Ti chiederà l’amore, ma
l’amore ha i suoi comandamenti.

  1. non tradirla mai, ha fede in te.

  1. non la deludere, lei crede in te.

  1. non farla piangere, vive per te.

  1. non l’abbandonare, ti mancherà.

E la sera cercherà fra le braccia tue tutte le promesse, tutte le speranze, per un mondo d’amore.


Io ti avevo chiesto solo di amarmi nient’altro e tu non hai saputo nemmeno fare quello.

Tu sei riuscito ad infrangere tutti i comandamenti dell’amore nessuno escluso.

Blue, storia di una single per caso felice di essere quella che è oggi, senza di te.

14 commenti:

  1. Leggo con piacere i tuoi post, questo è maledettamente toccante!Le frasi "non ti amo più", "non ti merito" purtroppo le ho sentite anch'io "echeggiavano" nel mio cuore e nella mia testa instato confosionale, onestamente a distanza di 12 anni ancora non capisco, ma non voglio più pensarci; io ora sto bene, sono rinata e vivo serena, non voglio più "elemosinare" affetto, mi ha fatto star troppo male.....Tu sei speciale, ti meriti di essere felice! Questa cosa accaduta ti ha lasciato il segno, è vero, ma in realtà tu in questo anno sei diventata una donna migliore!! Troverai chi non ti deluderà, chi non ti farà piangere, chi non ti tradirà e chi non ti abbandonerà....ne sono certa!Un bacio la tua amica blogger artù

    RispondiElimina
  2. intanto permettimi di dire..ke bel bocconcino! la prima foto sei splendida!
    Poi trèsor ho letto il tuo commento dolce & amaro al mio post, grazie ^__^ ma vorrei essere lì per dirti coraggio! E' passato un anno e ora basta essere legata ancora a quell'addio, vediamo una nuova Blue e vogliamo vederla ancora felice, innamorata, pazza! Mi sembra uno di quei film americani, dove la protagonista pensa troppo al suo amore finito da non accorgersi del ragazzo carino ke le passa accanto... coraggio! Vogliamo il lieto fine del film 'A spasso con Blue'

    RispondiElimina
  3. @Artù_ é stato un anno pieno di sorprese e sono cresciuta molto, soprattutto sul lavoro e ne sono molto felice... ti stringoooooo

    @SaraLove_ dolcissima Sara è proprio vero presto ci sarà il film del lieto fine..ti abbraccio con amore...

    Blue

    RispondiElimina
  4. penso che non ci sia nulla di meglio di una storia di coraggio come quella che ho letto in queste righe,il coraggio è di chi è forte...e chi è forte guarda avanti.un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ho letto tutto, tutto , tutto, e posso solo dirti che non posso dirti un granchè..sarei uno nella tua stessa situazione che commenta la sua stessa situazione, quindi un po' anomalo...

    RispondiElimina
  6. Mi ero abituata a passare qui e ridere o sorridere, invece oggi no, non ho riso. Oggi mi sono letta la poesia, le tue parole, i tuoi dispiaceri, le tue soddisfazioni.
    Bhè, io non posso ben capire davvero, perché i miei "amori" non erano proprio amori veri e vederli finire (o proprio non iniziare) non mi ha provocato troppo dolore. Solo un pochino e se ne è andato via in fretta.
    In bocca al lupo Blue, anche se ti leggo da poco tempo ho l'impressione che tu sia davvero una donna fortissima. Ciao, un bacio!

    p.s. poesia bellissima, non la conoscevo! Un po' una sorte di carpe diem rivisitato!

    RispondiElimina
  7. Ti auguro tutta la felicità del mondo, Blue, te la meriti davvero! Un bacione grande grande a una donna piena di coraggio come te :)

    RispondiElimina
  8. Pensare che il 25 è il mio numero fortunato. Qualche volta anche sfortunato, a dire il vero. Ma sicuramente un numero che, ogni volta, puntualmente, porta con sé eventi e cambiamenti.
    Possibile che siamo simili anche in questo, io e te? :)

    Ieri è un ricordo. Domani è un mistero. Oggi è un dono. E tu afferralo a piene mani. Dio ti ha dato gli ho occhi, e te li ha messi sulla fronte, non sulla nuca, perché tu guardassi in avanti, al Futuro. Anche se quel Futuro, per adesso, non ha un nome.

    Io credo in Te.


    Ti voglio bene. Antonia.

    RispondiElimina
  9. sei brava a scrivere! complimenti

    ti seguo..spero che ricambierai, ti aspetto nel mio blog

    kiss
    erika
    www.myfreechoice.net

    RispondiElimina
  10. Sono passata sul tuo blog per caso, non mi aspettavo di trovare un post così bello e riflessivo, l'ho letto con molto piacere!
    Passa a visitare il mio blog e se ti piace seguimi, ti aspetto
    http://cosamimetto.blogspot.com/

    RispondiElimina
  11. Sai che ho avuto un brivido sulla pelle a leggere quel "non ti amo più"?
    Scrivi dei post estremamente meravigliosi.
    Ti leggo ogni volta tutto d'un fiato e riesco quasi ad immedesimarmi nel tuo dolore, nella tua rabbia e nella tua speranza. Io sono più piccola di te e ora come ora, quello che hai scritto qui, rispecchia un pò il mio orribile periodo.. delusioni, anche se non di una storia importante ma che mi segnano e mi fanno soffrire.
    [passa da me :) . ho anche creato una pagina su facebook del mio blog. sul nuovo post troverai il link. spero mi seguirai. e .. in bocca al lupo per tutto :*]

    RispondiElimina
  12. La frase che hai scelto di Alda Merini sembra essermi cucita addosso.
    Non la conoscevo ma credo che d'ora in avanti ne farò il mio motto.
    So benissimo cosa vuol dire rimanere intrappolata nei ricordi e nel passato, ma quando ti rendi conto che sono, appunto, effimere illusioni e inizi a vivere appieno il presente, tutto assume una dimensione e una sfumatura diversa.

    Un bacio!

    Ti seguo :)

    RispondiElimina
  13. Grazie per il commento e per il follow.. Mi piace molto il tuo blog,pian piano leggerò gli arretrati, amo le riflessioni..

    RispondiElimina