lunedì 20 giugno 2011

Soddisfatti o Rimborsati

Dopo un po' comprenderai la sottile differenza fra stringere una mano e incatenare un'anima, e comprenderai che amore non significa dipendenza e che compagnia non significa sicurezza. Incomincerai a comprendere che i baci non sono contratti e i doni non sono promesse, e incomincerai ad accettare le sconfitte a testa alta e con gli occhi bene aperti, con la compostezza di un adulto e non con il dolore di un bimbo, e imparerai a tracciare la strada sull'oggi, perché il terreno del domani è troppo incerto per essere pianificato. Dopo un po' comprenderai che perfino il sole può bruciare se ne prendi troppo. Allora cura il tuo giardino e abbellisci la tua anima senza aspettare che qualcuno ti regali dei fiori. E imparerai che puoi veramente farcela... Che sei veramente forte, e che tu vali veramente molto.                                                      Veronica A. Shoffstall


E così ti svegli una mattina che tutto è cambiato, il mondo intorno a te non gira più e il profumo di caffé che prima si diffondeva nella tua casetta è magicamente scomparso, i toast giganti al prosciutto non emanano più l’odore di bruciato e il succo di frutta alla pesca non sporca più i tuoi bicchieri con i cuoricini rossi. Ti rendi conto che al tuo fianco non c’è più nessuno e che da oggi in poi cambierai completamente la tua vita, modificherai il modo di pensare, di vestire, il colore dei tuoi capelli per coprire i bianchi stressati e soprattutto snaturerai il tuo modo di amare perché quello che hai fatto fino ad ora non ti è servito per tenerti vicino l’uomo che amavi.


Mi sono sempre chiesta cosa succede ad una donna quando una storia finisce e quando tutte le certezze sembrano andate a farsi benedire, quando ti manca improvvisamente la terra sotto ai piedi e quando passi mesi e mesi a fissare il soffitto nella speranza che quello stesso possa tirare fuori la risposta per una storia chiusa che non farà mai più parte di te. Le donne si rialzano sempre anche quando hanno subito una sconfitta, quando vengono abbandonate sull’altare o quando hanno pagato il conto salato dell’idraulico per la casa nuova, si rialzano dopo aver perso un figlio, dopo aver litigato con la suocera o dopo un pranzo pesante a casa dei famigliari di lui che pensano tu sia una puttana perché hanno paura che il loro adorato bambino venga risucchiato nel vortice della tua vagina. E allora armiamoci e partiamo mie care femmine incallite, muniamoci di armi che dopo fiumi di lacrime ci salveranno e ci aiuteranno ad essere nuove e più forti, non smettiamo mai di combattere per tenere alti i valori che in noi non sono mai cambiati, difendiamo le grandi virtù e soprattutto proteggiamo il nostro diritto di amare.
Dopo una caduta dal 50°esimo piano eccomi qui, non direi completamente risorta bensì piuttosto spaventata come una vergine alla prima esperienza, all’interno di un frenetico limbo che non da spazio e adotta la velocità come filosofia di vita, ecco la nostra società al mio risveglio dopo 4 anni passati nell’Eden, 3 di appassionato amore e uno di tentativi di rinascita da un periodo di vuoto, Oggi mi sono accorta che tutto è mutato: i rapporti, le relazioni, i metodi di conquista e persino l’approccio al sesso. Ma come è possibile che in cosi poco tempo ci siano differenze così abissali, dove sono finiti gli uomini e la loro voglia di portarti a letto e dove si nascondono i corteggiatori instancabili, i baciatori a tradimento, dove i ladri di carezze e i cacciatori di passera.? Dove si celano i maschi che ti catturano con lo sguardo e quelli che con una bottiglia di champagne ti fanno scivolare nel loro letto? Si sono eclissate la galanteria, la cavalleria, il garbo, la cortesia, la correttezza, l’affabilità, tutte quelle cose alla quale io ero abituata fino a poco tempo fa hanno preso il volo del cuculo? Beh, forse si o forse no mica ne sono certa, magari sono io che sono cambiata o non sono più abituata a vedere certi atteggiamenti, forse la mia metamorfosi è diventata improvvisamente una variazione di carattere, di scelte, di opinioni e di punti di vista, forse ciò che mi bastava prima ora non è nemmeno sufficiente per farmi fare una scopata che ritengo ancora non sia utile nemmeno a fare ginnastica in quanto noi donne non abbiamo orgasmi da stantuffo replicato ma da trepidazioni celebrali.

Seduta sul pavimento di un treno regionale da Riccione verso Bologna con le gambe incrociate e le ballerine di H&M ai piedi, una maglietta di Versus con stampa a fiorellini rossa e verde acqua e la mia solita tuta rossa comprata a Nyc rifletto su quante relazioni finite hanno lasciato il nulla, quanti uomini sono passati nel mio letto senza ricordarmene il nome e quanti invece ancora oggi hanno lasciato un segno cosi profondo da farmi tremare al solo ricordo. Quanti modi di far l’amore si sono consumati nell’esperienza della vita mentre studiavo il modo di diventare grande.

Cosi, ora tesso una ragnatela sul base personale e sul sentito dire da amiche, imbastisco la lunghissima matassa sui diversi tipi di modi di ricevere l’amore e sui maldestri approcci alla sessualità.

Chi, la Pussy fa paura –Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai in una selva oscura– così recitava Dante, così potrebbe essere lo slogan del modus vivendi di molti uomini, perché davvero per loro la Pussy è una selva oscura e un mistero nascosto, forse pensano che in quel triangolino ci siano racchiusi mostri ed elfi che sputano fuoco per difendersi, o forse che al suo interno ci sia qualche strega cattiva pronta a fargli ingerire intrugli strani …MA NOOOOOOO… !!! Non avete forse capito miei amati maschietti che quel angolo dei desideri non riserva malignità ma felicità…e tanta se si adopera bene… ma vallo a spiegare a chi non si avvicina, a chi non la vuol nemmeno vedere in cartolina e a chi per paura di sbagliare preferisce astenersi.

Chi la gnokka non va più di moda. E siamo alle solite, tu ti fai bella ti stiri i capelli, ti incremi e depili tutta, ti metti il vestitino più corto che hai in collezione e i tacchi più vertiginosi della storia, sfoderi un lipgloss che farebbe girare la testa ad un ramarro e lui quando ti vede cosa ti dice?  Preferisci un sushi o un messicano? MA NOOOOOO!!!!!! Ma perché noi facciamo tutti questi preparativi per poi capire che lui non si è nemmeno accorto che sotto al vestitino trasparente non hai nemmeno le mutande.! La risposta è molto semplice lui vuole solo avere una carina da portare in giro per passare un po di tempo tra localini carini e LoungeBar fashion. Non ha la minima intenzione di portarti a casa sua e sai perché? Perchè per lui la gnokka non è più di moda e di far fatica nel letto non se ne parla nemmeno. Se sei sfortunata e ti capita un uomo di questo tipo allora scappa velocissima potresti pavere il Danno e la Beffa pagando pure il conto del ristorante.

Prendo esempio dal Bianconiglio. Ma io dico ma non ve ne rendete conto che la donna va amata e nell’amore non è necessario essere dei motorini e andare meccanicamente come stantuffi (Lo stantuffo è un organo meccanico di sezione circolare che scorre all'interno di un cilindro ricevendo o esercitando una spinta dal fluido contenuto nel cilindro stesso) Non avete ancora chiaro che il movimento lento e profondo è quello che ci fa impazzire e ci fa arrivare all’orgasmo, non mosse veloci a raptus da coniglio che vi fanno fare solo una gran fatica…ma io vorrei chiedere ma chi vi ha detto che a noi piace…!? chi ve lo ha insegnato.? Perché gli uomini si divertono cosi tanto a spingere sull’acceleratore e sudare come matti, praticamente fanno tutto da soli e alla fine ti chiedono pure se ti è piaciuto. Da uno così ti consiglio di stare alla larga, troppo impegnato a fare maratone d’agilità per preoccuparsi di te e del tuo clitoride.

Speedy Gonzales. Poi ci sono quelli che ti baciano fino a farti diventare una mascella come quella di Rocky Balboa, ti avvinghiamo come anguille, ti scaraventano sul divano con la potenza di Superman dopo una dose di criptonite e poi quando arrivano al momento fatidico la durata del tutto è pari a quella dello scarico dello sciacquone del tuo wc. Naturalmente dopo ti fanno quella domanda alla quale tu, che sei li nuda come un verme non vorresti mai rispondere. Ti è piaciuto ? ma cosa mi dovrebbe essere piaciuto? Il tuo mantello da Batman o le tue capriole da Hallo Spank ?

Vorrei ma non posso. Esiste anche una categoria che a me personalmente fa diventare blu dalla rabbia. Quelli Vorrei ma non posso, quelli che ti mandano messaggi, ti corteggiano ti fanno credere di essere liberi, quelle che quando li chiami ti rispondono sempre e ogni volta che esci loro ci sono, ad ogni occasione te li trovi sul cammino e in verità ti piace pure incrociarli. Sono uomini bellissimi, affascinanti e pure intelligenti che nel momento in cui gli fai capire che adesso è arrivato il momento di avere un tete a tete allora diventano degli atleti e scappano come lepri rincorse dal cacciatore. Ma dico io qui c’è proprio qualcosa che mi è sfuggito, scusami sai ma tutta la fatica che ci metti per pensare alla frase da inviarmi nella mail non sarebbe meglio metterla nel piacere di portarmi caldamente nel tuo letto…NOOOOOOOOOO. L’uomo Vorrei ma non posso non desidera questo, ma solo innalzare il suo ego e le sue doti di abile corteggiatore per poi bidonarti con una qualsiasi scusa. Peccato, qui il gioco si faceva duro e i duri avrebbero cominciato a giocare.

Una gru per favore. E qui sono un po a disagio ma in fondo a chi non è capitato di trovarsi in una tempesta ormonale e accorgersi facendo cadere a mano morta sul pantalone della nostra preda, che la sotto non c’è nulla o non si alza nulla. Nemmeno una gru potrebbe fare il miracolo, qui madre Teresa di Calcutta con le sue preghiere può risparmiare fiato per cause più importanti. Qui c’è il deserto e quello ahimè ha un orizzonte  troppo sconfinato.


Wim Delvoye, Caterpillar Scale Model, 2002 

A fag tot me (Faccio tutto io). Forse questo non ha bisogno di molte spiegazioni, già si sa che con questa espressione  noi emiliani cataloghiamo i tanto amati amici ferraresi, famosi per essere i tutto fare d’Italia. All’ora un uomo di questo tipo farà e disferà tutto da solo, si crogiolerà nella bellezza del suo corpo, si guarderà allo specchio mentre con fare atletico penserà di darti piacere e alle feste sarà il re dell’animazione e ballerà con tutte dimostrando le sue abili doti di “piroettaro” latino americano. Non aspettatevi nessuna domanda da lui, troppo convinto di essere l’uomo perfetto capace di fare impazzire tutte le donne per accorgersi che è solo un ridicolo pagliaccio.




Mi chiedo se esiste un soddisfatto o rimborsato come al supermercato per le esperienze maldestre, per quelle tremende e quelle da dimenticare.
E se esiste allora quanto mi/ci dovranno rimborsare!?

32 commenti:

  1. oddio che ridere.. il bianconiglio mi butta via! ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  2. Forse scrivo una cosa impopolare, o almeno poco pertinente rispetto all'argomento di queste righe. Ma quello che davvero mi ha colpito, di questo post, sei tu. La tua foto.

    Sai cosa vedo io? Una donna splendida, che riesce ad essere elegante, incantevole, eccentrica con leggiadria, e semplicemente sé stessa, seduta sul pavimento di un vagone treno, con il portatile in mano e i sogni dentro gli occhi.
    Forse non sei quella di un anno fa. O di tre anni or sono. E nemmeno di dieci. Sei quella di oggi. E quella di oggi si sente un po' ammaccata, ma non si accorge di essere bellissima lo stesso.
    Non è forte chi dopo una caduta si rialza immediatamente. Sono forti anche quelli che, dopo essere piombati a terra, se ne stanno stesi, a pancia all'aria, con il naso all'insù e il cielo sopra la testa. Si riposano un po', e poi ricominciano.
    Ecco, tu ora ti devi riposare.

    Il sole ce l'hai dentro. Lo hai solo dimenticato.


    Un sorriso. Antonia.

    Ps: spinte lente e profonde. Stra-concordo in pieno :D :D :D

    RispondiElimina
  3. Una donna si rialza sempre in piedi, sono d'accordo con te, a fare la differenza è il modo in cui si rialza, ovvero rimanendo se stessa oppure da sconfitta, quindi rintuzzando le proprie aspettative, i propri desideri,la propria natura o per dirla in altri termini accontentandosi di quello che passa il convento. Ogni tanto ne parliamo anche Luca ed io di questo argomento, perchè molte persone che conosciamo si ritrovano a fare i conti con la stessa categoria di uomini e c'è da rimanere allibiti. Mi viene da dire che i trentenni italiani, allo stato attuale, sono fondamentalmente una categoria di bambini cresciuti solo fisicamente, ovvio non intendo fare di tutta l'erba un fascio, ma in termini generali una buona parte di essi rientra nella categoria. Perchè sono dei bambini? Perchè i genitori sono i primi che li continuano a considerare bambini, perchè sono sempre lì in prima linea a tenerli per mano, a difenderli anche quando andrebbero schiaffeggiati, perchè sono sempre lì a viziarli, a mantenerli pur di non fare colare dalla loro fronte nemmeno una goccia di sudore, perchè sono sempre lì ad intromettersi. Vengono cresciuti sotto ad una campana di vetro e a trent'anni sono ancora mantenuti sotto alla stessa campana. La parola sacrifici o la parola responsabilità a questi bambini cresciuti suona come la peggiore delle calamità. Il trentenne vuole godersi la vita in tutta libertà, vuole divertirsi, come usa dire, il più a lungo possibile, senza impegni particolari che possano limitarli, postdatando persino l'amore (perchè richiede impegno) e quindi l'idea di costruirsi una famiglia propria, ecc ecc.. D'altra parte c'è chi invece a trent'anni vorrebbe magari anche uscire dal nido familiare, vorrebbe costruire qualcosa di concreto, ma coi tempi che corrono si ritrova in uno stato di precarietà generale paralizzante, quindi è frenato e ha una fottuta paura di una relazione di coppia, quasi fosse un bene che non può al momento permettersi. C'è poi chi delle donne non ha ancora capito nulla, che non sa corteggiare, che non sa intrigare, che è convintissimo che alle donne piacciano le prestazioni muscolari e quindi i preliminari li ha già fatti in palestra. Aggiungici come hai detto tu, chi segue le mode fino all'assurdo...e qui si è raggiunto il top della comicità e il quadro è quasi completo. Cosa rimane tolto tutto questo? Rimane per fortuna il fatto che non tutti gli uomini si muovono in branco, rimane che non tutti gli uomini sono uguali, rimane che in mezzo alla mediocrità c'è sempre la persona speciale. Lo stesso discorso vale anche per le donne. Rimane, per riprendere il discorso delle persone speciali, che una ne richiama un'altra e allora davvero l'importante, dopo una storia finita male, è rialzarsi ed essere se stesse.
    Un baciotto e appena rientra Luca vorrei che scrivesse anche lui il suo pensiero.
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. Sabrina mi aveva accennato di questo tuo post ma non mi aspettavo certo una disamina così approfondita, tanto da dire “ma cosa le scrivo, cosa le commento?”.
    Mi piacerebbe fare dei ragionamenti che partono dall'uomo delle caverne, dal suo retaggio di cacciatore e guerriero, dal maschio che prendeva la donna per i capelli e la trascinava nella caverna solo per procreare ma è dei “maschi” di oggi che devo scrivere. Personalmente la colpa la do alla televisione, al modo in cui viene dipinta la donna per far lievitare l'odiens dei programmi. Personalmente mi vien da dire che del sottoscritto hanno buttato via lo stampo ma, questa è una cosa che non dovrei dire io. Se vado ad aprire i cassetti dei ricordi e mi soffermo a sfogliare le fotografie dei miei momenti passati, rivedo un Luca imbranato, un Luca che sognava l'amore come in certi film anni 50 ed il sesso come nei primi filmini hard. Il sesso fino ai tredici anni era “questo sconosciuto”. Il corteggiamento era quello alla Humphrey Bogart in Casablanca oppure quello di John Wayne in un Uomo tranquillo. Ora il corteggiamento è legato al portafoglio che un uomo ha. I valori, il rispetto ma, soprattutto il desiderio, sono sviliti da tutta una serie di falsi stereotipi proposti in tutti i modi ed in tutte le salse. Il “maschio” di Max dove nei suoi articoli c'è tutto per capire le donne e conquistarle, l'hard dove un uomo più che dotato fa strage di donne solo perchè il suo è super. I film dove l'eroe in azione salva la bella. L'esempio, di chi con i soldi, fa il bunga bunga e tutto quello che vuole.
    Non mi dimentico del rincoglionimento dei videogiochi, della partita di calcio in tv, e se non è il calcio è qualche cos'altro. Il maschio 2011 è svuotato dei suoi pochi neuroni. Ha paura delle donne e questa paura lo rende insicuro. Non c'è l'uomo giusto dietro ogni angolo, non puoi sperare che un cinno sappia dar piacere ad una donna se prima non ne ha il totale rispetto. Il suo egocentrismo maschio lo rende, spesso e volentieri, solo un mezzo meccanico e questa sua meccanicità gli confonde ulteriormente le idee quando ha la pessima idea di fare domande alla fine dei pochi secondi in cui raggiunge il SUO piacere.
    L'uomo è mediocre nel suo essere mediano. L'uomo lo puoi dividere in tutte le categorie che vuoi ma alla fine esistono gli scarsi, i mediocri e gli speciali. Delle prime due categorie ne trovi e ne troverai sempre ma di speciali ne incontrerai sempre pochissimi e, spesso e volentieri, faranno di tutto per non farti notare, per non farti accorgere che sono speciali. Sono pochi, pochissimi, ma esistono. Una donna della tua intelligenza e della tua cultura li spaventa ancor prima che tu apra bocca ma questo non ti deve assolutamente scoraggiare. Almeno li scremi da subito. Poi, un giorno, per caso, magari ad una mostra di un artista, ti girerai e ti scontrerai negli occhi di colui che in quel momento per te è uno sconosciuto, ma che ti scatenerà gli ormoni giusti per conquistarlo.
    Non esiste uomo che sappia conquistare una donna se quella donna non voglia lasciarsi conquistare.

    RispondiElimina
  5. ahahahah...tesoro...non so più in quale lingua spiegarti che sei superFANTASTICA!!!
    Purtroppo il rimborso non esiste...ma potresti sentirti meglio pensando che tutti questi uomini, giusti o sbagliati che siano stati, ti hanno fatta crescere e ti hanno portata ad essere quello che sei ora! :)
    SMUACK
    LiDì

    http://fashiondeliz.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. cara Blue, parto dalla fine del commento di Luca...è vero...si viene conquistati quando siamo "in the mood for love". E quando sappiamo andare oltre i nostri schemi che significano dare magari un certo valore alle apparenze che ti fanno riconoscere o meno una persona già dall'estetica, riproporre i nostri metodi di conquista e seduzione e il modo di farci sedurre, rincorrere certi modi di fare che ci attraggono sempre. Quando si riesce a frullare il tutto e cambiare il punto di vista forse si può iniziare a notare qualcosa che può sconvolgere. Tu sei bella, intelligente, ironica, acuta e passionale e potrà amarti solo un uomo sicuro di sé e assolutamente tranquillo con se stesso e il mondo. e forse già su un percorso spirituale evoluto. secondo me esistono, io sono una inguaribile ottimista!
    a proposito del bianconoglio, molto spassoso un film che ho visto al biografilm: Kaboom di Gregg Araki, con istruzioni per l'uso di una certa nostra parte del corpo...hi hi hi!

    RispondiElimina
  7. E' un piacere leggerti.....veramente un immenso piacere!!!!

    RispondiElimina
  8. Grazie mille! Quello che ho nei capelli si chiama degradè.
    Un bacio. Elena :)
    http://thecollagelife.blogspot.com/

    RispondiElimina
  9. Sei assolutamente fantastica!! ahahaha
    Non mi stancherò mai di leggerti!
    [se ti va di passare da me ci sta un nuovo post. ah, non ho fatto io lo stage da VICINI ma il primo classificato :) . un bacio]

    RispondiElimina
  10. Tesoro ma che post..intelligente. Mi piace moltissimo il tuo modo di pensare, di prendere la vita, di mettere nero su bianco quello che provi senza peli sulla lingua. Certo hai toccato un discorso tosto. Donne. Che parola meravigliosa. Emotive?senza ombra di dubbio. Fragili? perchè no. Sognatrici? Per fortuna. Sta di fatto che noi dalle nostre lacrime facciamo nascere una nuova vita; dalle giornate passate a letto stravolte da una delusione d'amore risucchiamo emozioni e consapevolezze che ci fanno guardare il mondo da un'altra prospettiva e grazie a dio non perdiamo mai la voglia di cercare la vera felicità, quella che fa uscire dalla nostra bocca un bel vaffanculo a tutto quello che c'era e non c'è più. Io sto uscendo da una storia durata quasi 5 anni e che mi ha fatto toccare il cielo allo stesso modo in cui mi ha portato a sputarci sopra. Ora sto bene. E' dura, ma io mi amo troppo per rotolarmi nei ricordi di chi non ha le palle per vivere d'amore e basta. Perciò al diavolo l'happy end. Sarà per la prossima volta. Intanto mi godo l'happy e basta.
    Continua a scrivere, a metterti alla prova, a dire parolacce e a indossare quella tuta rossa che ti fa proprio gnocca :) Io non ci credo ai treni che passano una volta sola. Preferisco credere che tutto è nelle nostre mani. E tu, per l'idea che mi sono fatta di te attraverso il tuo blog, sei una che riesce a creare cose meravigliose. Sorridi. E brinda a te stessa con un bel bicchiere di vino. Ovviamente nel bicchiere con i cuoricini rossi. Che vada a quel paese il succo!
    Un bacio
    Elena

    http://girlsjustwannahavestyle.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Ho letto questo post tutto d'un fiato, in modo molto appassionato perchè hai il dono di appassionare con le parole e facendomi più di una sana e spontanea risata...Ammetto che mi sento lontana anni luce da tutto ciò che hai scritto ma forse proprio per questo mi è piaciuto così tanto questo post. In fin dei conti non è vero che ci si deve sempre rivedere e ritrovarsi in quel che si legge;-) Un bacione

    http://secondolucy.blogspot.com/

    RispondiElimina
  12. Io credo che la luce in fondo al tunnel si intraveda all'improvviso, un giorno che proprio non te lo saresti aspettato, che avresti giurato sarebbe stato un altro dì identico ai precedenti.
    In quel giorno stai bene, anzi, stai diversa.
    Non sai dire se meglio o peggio, ma differente.
    Credo che in questo stia la grandezza delle donne, e di noi sole puntualizzo.
    Sta nel non dimenticare, ma rielaborare, acquisire, tenere dentro.
    Prima o poi il non aver scordato quell'esperienza ci tornerà utile.
    Rinascita, ma con backup!
    Ti bacio.

    RispondiElimina
  13. è difficile che qualcuno dica le cose così come stanno!la sottile ironia delle tue parole non potrebbe essere mai così azzeccata!p.s.che bella che sei;)a presto!

    RispondiElimina
  14. Ti riposto il commento che non so perchè è sparito...
    ahahahahahah!!!
    Sei troppo divertente, ogni volta mi fai morire dal ridere (be non nella parte sulla fine della tua relazione , eh?)!
    E poi adoro le tue categorie!!!
    Grande!
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina
  15. Sei riuscita a farmi sorridere...e in questo periodo è proprio difficile che qualcuno ci riesca...Grazie...

    RispondiElimina
  16. Più leggevo e più capivo che ero d'accordo con te...noi siamo forti, noi ci rialziamo...sempre! E' vero però che spesso ci vuole una pausa, per noi, per ricaricarci, perchè in fondo non è giusto apparire sempre pronte, sempre attente che nessuno si accorga che stiamo soffrendo, che po alla fine un pò fragili lo siamo! Immagino che sia davvero dura dover ricominciare dall'inizio, però forse un nuovo inizio è ciò che ci vuole per avere un domani migliore!!!
    Ti seguo, sei grande!
    Elena

    RispondiElimina
  17. @SARALOVE_ Grazie per essere passata da me, anche a me il bianconiglio mi buttavia e ancora rido per quello che ho scritto. grazie mille ti seguo sempre

    @ANTONIA_ grazie tesoro in effetti dobbiamo ricordare che noi il solo lo abbiamo dentro di noi. ti adoro, sei fantastica e ti seguo sempre.

    @LUCA AND SABRINA_ miei adorati amici grazie per essere passati da me e per essere diventati parte della mia vita, siete due persone incredibili, per le idee, i caratteri e quel vostro modo di essere unici insieme. Grazie per il commento a Sabrina prima e Luca dopo. Ognuno di voi ha espresso e analizzato la situazione attuale scovando reali cause che ci stanno portando ad un'aridità dei rapporti mentali e fisici. Comunque io come esempio ho sempre voi e il vostro amore e quindi gia questa cosa mi rende tanto felice e serena. ti adoro e non vedo l'ora sia mercoledi per abbracciarvi. Vi seguo sempre

    @LIDì_ faccio ridere anche me stessa con quello che scrivo...dio mio tesoro mi interneranno...ti abbraccio forte forte

    @BEA_ "in the mood for love" in effetti hai ragione veniamo conquistati quando siamo in quel non so che di voglia d'amore. voglio vedere quel film potremmo organizzare una domenica d'estate tutte da me al fresko un party con vino freschissimo e sorbetto al melone a vederlo insieme...che ne dici..? ti seguo sempre e tvtb

    @ANONIMO_ Grazie mille per essere passato da qui.

    @ELENA_ Gracias por leer mi blog. el pelo te queda fantastico. beso

    @NESI_ Scusa per la sbadatezza ho gia recuperato sul tuo nuovo post. un bacione e grazie mille per passare sempre da qui.

    @Girls just wanna have..style_ Carissima al diavolo l' Happy end, nella vita davvero dobbiamo alzare i tacchi girare il culetto e a volte anche farci uscire una parolaccia che non fa male a nessuno... viviamo cosi e sicuramente presto arriverà la felicità. grazie per il tuo meraviglioso commento... w la scrittura e viva i blogs e le/i bloggers.

    @LUCY_Amo sapere che a volte non ci ritrova in cio che si legge ma mentre lo si fa esce una spontanea risata che ci fa stare meglio. ti abbraccio forte forte

    @EVA_ Evviva i backup che ci rendono nuove ma con quel tanto di esperienza che basta per non ripetere piu errori...ti stringo

    @DABIVINTAGE_ Carissima è sempre stato un mio grande pregio/difetto dire tutto cio che mi passa per la testa, a volte l'ho fatto anche quando non dovevo e a volte con persone che poi hanno capito che la spontaneità e il modo che ho di esporlo non può essere altro che costruttivo. non so se bene o male ma io non riesco proprio ad essere muta di fronte a certe cose... grazie per essere passata da qui, a prestissimo e complimenti per il tuo bel blog.

    @S_ grazie per avermelo re-postato non capisco cosa sia successo...forse il fantasma formaggino ha rubato il post come la società ha rubato la voglia di sesso.???? AHAHAHAHAHHAHAAH ti stringo

    @MEMOLE_ tesoro devi sorridere perchè sono sicura che tutto andrà per il meglio, vedrai che domani ti alzerai con un sole meraviglioso e con una gran voglia di lottare.. un BUTTAFORTUNA sincero a te..


    GRAZIE A TUTTE MA DAVVERO A TUTTE ...

    RispondiElimina
  18. mi piaci tantissimo! passa da me.. mi farebbe piacere :) ti seguo!

    RispondiElimina
  19. @ELENA_Ciao Elena, grazie per essere passata da me.
    Mi piace il tuo blog e il tuo stile. l Rialzarsi da una caduta libera da un 50esimo piano è difficilissimo e poi svegliarsi in queste condizioni attuali lo è ancora di piu ma io sai cosa dico sempre... che dove tocco diventa oro...e allora... il pavimento duro su cui mi sono imbattuta è diventato di gomma e acqua...e poi si oro colato fresco, si certo è dovuto passare molto tempo prima di capirlo ma ora sono qui a scrivere come sempre. e in fondo scrivere mi piace da morire...

    @THE BEAT_ certo che passo piu che volentieri, vado sbircio e torno. baciotti

    RispondiElimina
  20. "Dopo un po' comprenderai la sottile differenza fra stringere una mano e incatenare un'anima, e comprenderai che amore non significa dipendenza e che compagnia non significa sicurezza."

    Dopo queste meravigliose parole si inoltra questo meraviglioso post.
    Sai le sensazioni descritte da te sono cosi comuni che però in realtà non si riescono mai ad esprimere, cioè ognuno di noi ha un linguaggio segreto dentro di sè per esprimerle.

    Mi piaci, come sempre, brava bello scrivere e brava da trasformare le tue emozioni in parole.
    Un abbraccio:)

    Ps: studio a Bologna quindi siamo quasi compaesane:)

    RispondiElimina
  21. @4girls_ Ciao grazie per il tuo commento, che bello sapere che studi a Bologna allora incontriamoci, discutiamo, parliamo di blog e di altro .. se ti va la mia mail aspassoconblue@gmail.com potrebbe essere interessante fare una riunione tra tutte le bloggers della citta.. un abbraccione

    RispondiElimina
  22. .........poi arriva un bel giorno......

    RispondiElimina
  23. Ciao Blue, complimenti per il tuo blog, pieno di cose interessanti! Grazie per la visita su Biancheggiando!!!

    RispondiElimina
  24. Non ti conoscevo, ma sei fantastica! Te lo giuro, solitamente mi annoio a leggere post così lunghi, ma il tuo stile incalzante, vivace e travolgente mi ha attratta fino alla fine. Hai una dote secondo me, sono poche le persone che riescono ad esprimere determinati concetti ed emozioni con parole così precise e adatte in modo tale che chiunque possa capirle, possa capire te e ciò che pensi. Non ho più parole davvero, non so più che complimenti farti!
    Soddisfatti o rimborsati? Purtroppo non possiamo andare al supermercato, aggirarci come civette tra gli scaffali e scartarci il ragazzo con il miglior rapporto qualità-prezzo, di conseguenza ci capita uno qualunque che magari apparentemente ci sembra l'uomo della nostra vita, ma poi il sogno svanisce appesantito da mille difetti che prima erano nascosti sotto pelle!
    Ti seguo con il cuore :)

    The yellow ball

    RispondiElimina
  25. Hahah mi hai fatto morire dal ridere, è davvero un piacere leggerti!
    Grazie mille per il commento che hai lasciato sul mio blog, un bacione :)

    RispondiElimina
  26. Condivido appieno quanto ha detto DeLiz: ciò che sei ora lo devi alle esperienze positive e negative. Soprattutto le ultime sono quelle più formative.
    L'unica che ti può rimborsare sei tu!
    Ti seguo!
    xx
    http://dontcallmefashionblogger.blogspot.com/

    RispondiElimina
  27. [ti ho rubato la frase di Veronica A. per fare un post e ti ho taggata :) buongiorno cara]

    RispondiElimina
  28. auauauauuauuahahah il mondo purtroppo è pieno di Bianconigli!
    quante volte ne abbiamo parlato non si ricorda ma prenditi pure il rimborso se i maschi non vanno...e continua instancabilmente a sperare perche' la persona giusta c'è.E' solo nascosta bene.

    baci
    http://www.oneredcherry.com

    RispondiElimina
  29. ciao!! bellissimo blog!cosa ne dici di seguirci a vicenda? passa da me se ti va!

    RispondiElimina
  30. sto tra la venerazione, il pianto, lo sconcerto: bacio dove cammini, ripenso al passato, guardo al futuro.
    Ecco la risposta che cercavo: t'ho trovata.
    Pensi come me .. o forse io penso come te.

    Arrivata al punto della gru: ero senza armi :)

    Un azzie grande come la Statua della Libertà a Sabrina di Saporidivini che m'ha linkato il tuo post.

    Bravissima.. complimenti sinceri ;)

    RispondiElimina
  31. ^^ azzie del commento!
    o son sfasata io ..ma non trovo il "follower" del tuo blog! .. aiuto.. sos, pleasse :)

    RispondiElimina
  32. mi auto-correggo .. l'ho trovato, ma non riesco a entrarci! domani ti saboto la "tagliola" e mi metto tra i tuoi lettori fissi... non demordo: è Mr. Blogger che mi stressa l'anima!
    Ciao^^

    RispondiElimina