mercoledì 9 febbraio 2011

La peggiore_La Cry

Ci sono donne facili da raccontare e altre che invece tardano a farsi riconoscere e rimangono in osservazione per molto tempo fin quando non arriva il momento d’apertura. Questo è il caso della Cry, un’amica di nuova generazione entrata a far parte della mia vita da pochi mesi. Un dolore comune l’ha legata alla mia sorellina e da quando si sono avvicinate sembra che un cordone ombelicale di sofferenza le abbia unite per sempre. È una gemellina come me, ha degli occhi grandi e dolci, in realtà molto tristi alle volte, ma profondi e sinceri tipici di una ragazza per bene. Un corpicino da bimba con un sederotto che sembra quello delle mutandine Roberta, frutto di ore e ore di palestra consumate giornalmente, un musetto saccente e ingenuo da responsabile commerciale con il taillerino e il tacco 7.  Divide la sua vita tra lavoro e palestra, durante la settimana non esce mai, se ne sta la sera tranquilla a curarsi le mani sempre perfette e la pelle sempre pulita e liscia, aspettando che arrivi in weekend per uscire con tutte noi che ora non possiamo piu fare a meno di lei. Elena è quella che gli uomini considerano la ragazza per fare barakka, quella con cui ti diverti sempre e con la quale vai volentieri a fare un aperitivo o una seratina al DocShow. E’ l’unica che abita fuori città e utilizza sempre la macchina, infatti è lei il mio radiotaxi preferito, passa sempre in orario e con il tassametro sempre spento, corse gratuite in cambio di risate consumate a parlare delle sue mestruazioni che non arrivano mai o della sua alimentazione talmente striminzita da non poter credere che possa reggersi in piedi. Non fa altro che correre, mangiare mele verdi e comprare vestitini taglia 36 che poi indosserà nelle serata speciali con le amiche o in qualche viaggetto in giro per l’Europa. 

Quando la vedo mi chiedo sempre come faccia ad essere ancora single, ma in fondo se riuscissi a trovare la risposta per lei la troverei anche per me e ahimé purtroppo mi sa che mi dovrò tenere questo dubbio. Mi chiedo cosa vogliano gli uomini, forse le donne serie non vanno più di moda, forse quelle che non si truccano, parlano senza dire parolacce e gesticolano finemente vanno gettate nel cassonetto…!! Forse son meglio le modelline ventenni che sfoderano tatuaggi e gambe secche e quando aprono la bocca non sanno unire un fa con un sol, è chiaro che in questa città come in altre, è preferibile una pecora bianca e analfabeta a un fenicottero rosa di chiara raffinatezza. Ma vogliono davvero questo gli uomini…?  o hanno solo paura di noi, con le nostre sfuriate isteriche, il nostro lavoro redditizio e i nostri fisici maturi ma ben tenuti..?
Tante domande, tante risposte…di una sola cosa sono certa… la Cry è davvero la peggiore di tutte noi…

8 commenti:

  1. Ecco questo è il mio primo commento da seguace!!!! bellissimo, come al solito!!! adoro la peggiore e adoro questo blog!!
    una fotina mia dove parli di me la voglio anche iooooooooo!!!

    RispondiElimina
  2. E' diventata simpatica anche a me La Cry, leggendo questo post :)

    Gli uomini hanno il cervello nelle mutande. Tutto il resto è una conseguenza. Non sanno neppure allacciarsi le scarpe da soli ... è chiaro che poi, una donna forte ed indipendente li spaventa.
    Meglio la ragazzina un po' scema che sanno come tenere a bada e che li fa sentire superiori. Per la serie: "Ti piace vincere facile?"


    Un sorriso. Antonia.

    RispondiElimina
  3. Grazieeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  4. MARIA-LETIZIA_ in arrivo anche per te .la fotina sulla tua storia_DULCIS IN FUNDO_

    ANTONIA_ Cara Antonia agli uomini piace vincere facile...proprio questa mattina ne ho avuto un'altra prova...ahime io amo la vittoria e piu difficile è meglio è....quindi armiamoci e partiamo_ GRAZIE _ TI SEGUO.

    CRY_sei sempre la peggiore e noi ti amiamo per questo

    RispondiElimina
  5. forse agli uomini la Cry piacerebbe anche se invece di fare diete stringate a rischio morte e non passasse tùtta la settimana a cùrarsi per prepararsi per il week provasse ad essere se stessa e ad uscire quando le va anche se magari un pò fuori forma e con le mani meno curate ma solo con le sue semplici battute e il suo bel visino sincero!

    RispondiElimina
  6. Ke simpatia! leggerei un intero libro con questa scrittura pungente!

    RispondiElimina
  7. Cara SaraLove,

    detto da una super blogger come te... wuawuaauauauau,...

    RispondiElimina